lunedì 6 febbraio 2017

Gioco dei pesci

Sotto Natale lo vendevano al Lidl, ero tentata a comprarlo ma poi la vocina creativa (e taccagna) dentro di me ha detto: risparmia quei 10 euro e costruiscitelo tu!
E io la vocina l'ho ascoltata e con un po' di materiale che avevo in casa ho costruito il gioco dei pesciolini insieme ad Elia una mattina, sempre per il nostro progetto di fare insieme ogni giorno delle attività strutturate. 



Ecco il materiale che abbiamo usato:

cartoncino, 
pennarelli, 
nastro adesivo trasparente, 
calamite, 
spago, 
perline  
due bastoncini dello zucchero filato

Abbiamo cercato delle immagini di pesci e altri abitanti del mare, li ho ricopiati sul cartoncino bianco, li ho colorati e ritagliati. Quindi li abbiamo plastificati con lo scotch e vi abbiamo attaccato sopra una calamita



Abbiamo attaccato ad ogni bastoncino di legno un pezzo di spago e all'altra estremità dello spago ho infilato tre perline di legno come galleggianti e sotto ho fissato una calamita molto forte

Il gioco è pronto in men che non si dica, e poi si va a pesca! Armatevi di tinozza, bacinella, asciugamani blu...qualsiasi cosa possa rappresentare il mare agli occhi del vostro bambino e mettetevi dentro i pesci. 
Poi inizia la gara a chi riesce a pescarne di più, e nel frattempo stimoliamo la coordinazione oculomanuale e la concentrazione!



Il gioco strutturato dura sempre veramente poco, poi spazio alla fantasia...ad esempio ci si può allenare ad arrotolare lo spago intorno al bastoncino per tirare su il pesce, oppure si può usare qualche pentolina per cucinare il pesce pescato, o ancora si possono portare tutti i pesciolini dal dottore per farli guarire...parola di Elia!

PS: Qualche anno fa avevo realizzato con le bimbe la versione galleggiante di questo gioco, utilizzando la gomma crepla al posto del cartoncino, ecco il link per questa versione più estiva: pesci galleggianti.



Nessun commento:

Posta un commento

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...