lunedì 18 gennaio 2016

Play doh fatto in casa

Qualcuno mi chiedeva: ok, faccio il pongo fatto in casa per il prossimo compleanno di bambini, ma poi come lo confeziono?

Di modi ce ne sono tanti: fate largo alla fantasia! 
Di sicuro è importante che la confezione sia ermetica, cioè non deve esserci aria a contatto con il pongo che altrimenti si secca. Ideale è il cellophane o un sacchetto di plastica. Poi qualche scatolina di riciclo, da decorare con apposita targhetta e vedrete come si presenta bene. 

Ad esempio gli ultimi due che abbiamo fatto li abbiamo regalati così: 




...una scatola vuota di cioccolatini (grazie per la dritta Benni!) e una confezione di uova. 

Vi ricordo le dosi per realizzarlo:
  • 2 cucchiai di olio di semi
  • 50 g di cremor tartaro (è un agente lievitante, noi ne avevamo solo 16 g ed è venuto lo stesso)
  • 150 g sale fino
  • 125 g farina bianca
  • 225 g acqua
  • coloranti alimentari
Si mischiano gli ingredienti, si scaldano a bagno maria fino a che non diventa un impasto corposo. Quindi si stende su carta da forno, si lascia raffreddare un pochino e poi si uniscono i coloranti alimentari. Noi ultimamente stiamo usando quelli in polvere e non più quelli liquidi e devo dire che hanno una resa molto migliore quanto a intensità di colore e a facilità di utilizzo. 

Mi credete se vi dico che ho il pongo in frigo da più di sei mesi ormai e ogni volta che lo utilizziamo è morbido come il primo giorno? Non mi è mai successo con quelli confezionati!

2 commenti:

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...