venerdì 30 novembre 2012

Psicomotricità: l'olfatto


Tempo di scrivere post ultimamente ne ho veramente poco, menomale che con l'inizio di Dicembre i miei impegni lavorativi per un pò rallentano e così ne trarremo beneficio tutti : la famiglia, la casa e perchè no, il blog. 

Intanto posto velocemente questa attività che ho proposto ai bambini medi e grandi delle scuole materne durante la settimana dedicata alla scoperta dei nostri sensi: la tombola degli odori

Ho riempito dei bicchieri di plastica con vari odori: 
  • cotone imbevuto di aceto
  • caffè macinato
  • detersivo della lavatrice
  • cotone imbevuto di dopobarba
  • spicchio di limone
  • pezzetti di cipolla cruda
  • cotone con olio essenziale di menta
  • cotone con olio essenziale di rosa
  • terra
Ho disegnato poi per ogni odore su un foglio l'oggetto corrispondente per dargli maggiore concretezza e per aiutare i bambini con difficoltà espressive che così potevano indicare la figura invece di nominare l'odore. 

Per l'attività stessa si può procedere in molti modi, a seconda del gruppo con cui avevo a che fare ho modificato il gioco. 
Con tutti sono partita nominando l'odore (o a farlo indovinare a loro) e mostrando poi il disegno corrispondente sul foglio. Abbiamo poi convenuto sul fatto che alcuni sono profumi (odori gradevli) mentre altri sono puzze (odori sgradevoli) e che anche questa cosa è soggettiva in quanto ad alcuni piace l'odore dell'aceto mentre ad altri no ecc..

Quindi ho bendato un bambino per volta (o due per volta a mò di gara), l'ho fatto annusare da uno dei bicchieri e lui doveva indovinare quale odore era.
Per non doverli bendare si potrebbe costruire la tombola anche con contenitori chiusi e forati, io ho preferito invece bendarli proprio per far prendere loro maggiore consapevolezza dell'esclusione dello strumento visivo e quindi una maggiore concentrazione sull'olfatto. 

Questa attività si può facilmente rifare a casa, e perchè no si potrebbe anche fare in versione doppia tipo memory...a questo proposito ho appena realizzato un memory uditivo per i più piccoli, ma di questo parlerò in un alto post!

2 commenti:

  1. Accidenti che mito che sei!
    E vediamo se indovini chi sono (-;

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non ci provare, non sei il solito anonymous!

      Elimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...