venerdì 9 novembre 2012

Psicomotricità: la memoria

Che ne dite se vi porto con me a una lezione di psicomotricità?
Oggi l'argomento dei più grandicelli (4-5 anni) era la memoria, e la lezione si è rivelata molto utile non solo per la memoria ma anche per la concentrazione e l'attenzione, qualità che ultimamente scarseggiano sempre più tra i bambini.  

Dopo i soliti rituali di accoglienza e un'introduzione della nostra marionetta Mimì su cos'è la memoria, abbiamo fatto le seguenti attività :


 1. Memoria a "lungo termine" (comunque limitata ai 45 minuti di lezione): ad ogni bambino ho chiesto il proprio nome e una parola qualsiasi che gli venisse in mente, ho scritto tutto su un foglio raccomandandomi di ricordarsi la parola fino alla fine. Come ultima cosa del nostro incontro ho richiesto a ciascuno la parola dettami all'inizio (circa un 10% non la ricordava). 


 2. Memoria e movimento: ho disposto in mezzo al cerchio 10 oggetti differenti e li abbiamo nominati insieme, quindi li ho coperti con un foulard e ho fatto correre i bambini al ritmo di una canzone mentre io di nascosto toglievo uno degli oggetti. Ho poi spento la musica e ho tolto il foulard e...silenzio imbarazzante...quasi nessuno si ricordava l'ggetto mancante! Rifacendo poi il gioco più volte e aumentando via via il numero degli oggetti tolti i bambini si sono infervorati e alla fine riuscivano a ricordare tutti gli oggetti presenti sotto al foulard. 


 3. Memory gigante: questo è un gioco molto facile da realizzare e segue il principio del classico gioco del memory. Ho preso 20 piatti di plastica rossa e vi ho attaccato delle coppie di oggetti (per es: puffo e puffetta, due diverse conchiglie, 2 scarpine di neonato, due guanti spaiati, due ciucci, 2 macchinine ecc...) Ho diviso i bambini in 2 squadre e a turno ogni bambino poteva venire a girare due piatti e così cercare di fare un punto per la propria squadra. 



Memory gigante

 4. Memoria e lavoro di squadra: ho fatto mettere i componenti della squadra A ciascuno in un grande cerchio di plastica (disposti uno accanto all'altro) e ho fatto memorizzare la loro posizione ai bambini della squadra B rimasta seduta. Poi mentre i bambini seduti chiudevano gli occhi ho fatto cambiare di posto tra di loro i bambini nei cerchi. 

Il compito per la squadra B è stato poi quello di alzarsi e (con delicatezza) rimettere i bambini della squadra A nei cerchi di origine. Questo gioco riesce quasi sempre se c'è un buon lavoro di squadra!

Spero che a qualcuno di voi queste attività possano tornare utili! 

Buon weekend a tutti! 

7 commenti:

  1. Risposte
    1. Grazie! Scrivere quello che si fa con i bambini è in realtà sempre molto più difficile che farlo praticamente, ma se l'argomento "pssicomotricità" può interessare ne scriverò ancora.
      Lena

      Elimina
  2. Ciao Lena, super- piacere di conoscerti!!!!
    Ti seguirò molto volentieri!
    un abbraccio
    Sere

    RispondiElimina
  3. Ciao Lena,

    innanzitutto grazie per avermi lasciato un commento al post "la ferita di una mamma", altre voci mi sono di molto aiuto! Il tuo commento di esperta mi conferma quanto già pensavo: alcune insegnanti (non tutte, ci mancherebbe!) si "mettono in cattedra" e citano conoscenze tecniche come fossero perle di saggezza. Ah, povera Scuola!

    Molto interessante questo post su esercizi di psicomotricità, facile anche da riproporre a casa. Volentieri leggerò altri tuoi post sull'argomento!
    a presto
    alessandra

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E' proprio vero, a volte nelle scuole incontri delle donne frustrate che hanno sbagliato mestiere, mentre altre volte hai la fortuna di incontrare degli angeli travestiti da maestre! Io personalmente, non potendo scegliere le maestre per le mie figlie, ho deciso di pregare per loro, sicura che il mio Padre Celeste ha il controllo anche di questa situazione e che mi darà idee su come muovermi nel momento ci fossero difficoltà.
      Spero da voi la situazione vada meglio, io non sono nessuno, ma se un giorno hai voglia di sfogarti questa è la mia e-mail: lenchen.mail@libero.it
      Lena

      Elimina
    2. Grazie Lena! ammiro la tua capacità di affidarti alla Fede.
      alessandra

      Elimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...