lunedì 24 aprile 2017

Bombe da bagno DIY


Non tutti le conoscono, cominciamo quindi prima di tutto spiegando cosa sono: le bombe da bagno devono il loro nome "bellicoso" dal fatto che appena le si immerge nell'acqua della vasca, esplodono come una bomba ad orologeria rilasciando profumo, colore, sostanze emollienti e grazie al bicarbonato e all'acido citrico, che sono gli ingredienti principali, frizzano nell'acqua. 

In autunno Franci mi ha regalato una Bomba da bagno di Lush (eccola su instagram) ed ero molto combattuta se usarla io per un bagno rilassante o se dividerla tra i miei figli per divertirsi nel bagnetto...alla fine l'ho utilizzata io, ma mi sono ripromessa di trovare il modo di farle in casa per i bambini (e anche per me!).

Ho letto numerosi tutorial sull'argomento e ho visto tanti video su youtube, principalmente le ricette si dividono in quelle che come collante utilizzano l'olio (di cocco, oliva o mandorle) e in quelle fatte con l'acqua. Pur essendo le prime più emollienti ho optato per quelle che usano l'acqua per unire gli ingredienti per evitare figli e vasca troppo unti...ma proverò anche quelle con l'olio prossimamente, per me stessa. 

Di tutti i tutorial visti mi sono ispirata maggiormente al tutorial che Nuvole di trucco ha pubblicato sul blog di Kreattiva che vi invito ad andare a leggere, ma personalmente ho fatto un'aggiunta e ho diminuito le dosi.


Ecco i miei ingredienti:
- 1 tazzina da caffè di bicarbonato
- mezza tazzina di acido citrico (si trova in farmacia, o a costo inferiore su Amazon)
- mezza tazzina di maizena
- qualche goccia di olio essenziale (quello che preferite)
- un po' meno di una tazzina di acqua (messa dentro ad uno spruzzino)
- formine
Facoltativi:
- un po' di colorante in polvere (noi abbiamo messo blu e rosso per ottenere il violetto)
- Effervescente (tipo Brioschi)
- fiori secchi (lavanda, rosa)
Con queste dosi si ottiene la quantità che vedete in foto. In base al consumo potete aumentarle, ad esempio se in prossimità di qualche festa decidete di produrle in quantità industriale per stupire i vostri amici con un regalo homemade.


Si inizia mescolando gli ingredienti asciutti tra di loro poi si aggiunge l'olio essenziale mescolando per bene.  


Ora arriva la parte più complicata: bisogna inumidire il composto affinché si compatti, ma senza far perdere l'effervescenza all'acido citrico. Quindi procedendo con molta cautela spruzziamo l'acqua un po' per volta e subito mescoliamo e continuiamo così finché il composto non è abbastanza umido. 
Capiamo che abbiamo inumidito abbastanza quando prendendo un po' di composto in mano riusciamo a formare una specie di pallina.

A questo punto procediamo a comporre le bombe da bagno con la nostra fantasia.
Noi abbiamo fatto così:


in una ciotolina abbiamo messo uno strato di lavanda essiccata, poi un po' del composto, 


quindi una manciata di effervescente (che poi è composto proprio da bicarbonato e acido citrico) per una sorpresa ancora più frizzante 


e infine un altro strato di composto.


Abbiamo provato anche a mettere il composto in delle formine del pongo, sulle quali abbiamo messo un peso perchè il composto altrimenti tende ad espandersi e a fuoriuscire, ne vedete una nel nostro filmino su youtube.

Abbiamo provato anche a metterlo negli ovetti di plastica ma per toglierli li abbiamo dovuto tagliare perchè era impossibile aprirli e non credo li riutilizzerò. 
Qui nella foto vedete i nostri esperimenti con vari tipi di contenitori...la prossima volta proverò anche gli stampini di silicone e semplici vasetti dello yogurt. 

In commercio esistono anche dei contenitori appositi o si possono utilizzare le palline di plastica trasparente da riempire e appendere all'albero di Natale che si trovano nei negozi di bricolage, o addirittura le palline dei distributori automatici di giochini per bambini. 

Dopo qualche ora si possono togliere dai contenitori e lasciar asciugare ancora per almeno una notte in un luogo fresco ed asciutto, quindi si conservano in un contenitore chiuso, al riparo dall'umidità. 

venerdì 7 aprile 2017

Attività da #5minuti: A pesca con le forchette


Oggi la nostra attività da #5minuti è stata dedicata ad Elia! Giocare con l'acqua ha sempre il suo grande fascino, infatti il gioco lo ha intrattenuto per un bel po'...per 5 minuti ha giocato come dicevo io, poi ha apportato una serie di modifiche al gioco: ma essendo figlio di una creativa non poteva che essere così, e io sono ben felice di vederlo sperimentare! Su instagram ad esempio puoi vedere un breve video con la soluzione che ha trovato per facilitarsi il lavoro!

domenica 2 aprile 2017

Spara-schiuma


Il bagnetto da noi è sempre un gran lavoro: tre bambini in una vasca, un mucchio di pentoline, fialette, bicchierini, e inoltre ingredienti per gli esperimenti e le pozioni magiche: bicarbonato, sali da bagno (fatti da noi!), saponi colorati e saponette modellabili che vedete nella foto in alto. 
Gli schizzi non si sprecano e dopo aver asciugato tre teste con il phon, mi ritrovo spesso a dover asciugare anche muri e pavimenti...sarà per questo che il bagnetto lo facciamo solo una volta a settimana e per il resto veloci docce? Probabile!

lunedì 20 marzo 2017

Attività per bambini di 3 anni

Incastri di legno
Mi rendo conto che spesso scrivo delle singole attività che faccio a casa con Elia, ho pensato quindi di fare un post riepilogativo in cui raccolgo tutte le idee degli ultimi tempi, sperando che possa essere utile ad altre mamme con figli piccoli.
Le attività sono pensate da una mamma psicomotricista per bambini di 2-3 anni e sono tutte assolutamente riproducibili a casa
Sotto alle foto ci sono le spiegazioni per le attività di cui non ho mai scritto, per le attività invece già descritte in passato ho messo il link che vi porta al post specifico per dettagli e spiegazioni.
Qui di seguito le attività che ultimamente effettivamente abbiamo fatto...quindi non è una lista completa ed esaustiva: esistono molte altre attività ancora che sto preparando e che con il tempo gli proporrò!

Attività psicomotorie e di stampo montessoriano:

sabato 18 marzo 2017

Cestino di Pasqua con la spillatrice


Abbiamo cominciato con i lavoretti per Pasqua a casa nostra, e come ogni anno un piccolo cestino è pronto ad accogliere i tesori che i bambini troveranno nella caccia alle uova in giardino a Pasquetta. 

mercoledì 15 marzo 2017

Hanami


A vent'anni sono stata per tre settimane in Giappone, è stata un'esperienza indimenticabile e ho conosciuto ed apprezzato numerose loro tradizioni, come ad esempio i bagni pubblici (tipo piscine), gli origami (alcuni esempi qui), come servire il tè, la generosità verso gli ospiti, i regali...

Altre le ho apprese successivamente,come ad esempio il furoshiki (ovvero l'arte di incartare gli oggetti con la stoffa di cui vi ho parlato qui) e solo pochi giorni fa ho scoperto che da anni seguo anche una loro tradizione senza saperlo: l'HANAMI.

venerdì 10 marzo 2017

Ci inventiamo un kit?


A casa nostra ultimamente vanno di moda i "kit", ovvero dei contenitori o cartelline con tutto il necessario per completare un'attività in autonomia, senza dover cercare le cose in giro per casa.
L'idea di questi kit è probabilmente nata con l'avvento dei vassoi montessoriani delle attività pratiche di Elia...le bimbe stanno guardando tutto ciò con una certa gelosia devo dire e frasi del tipo "Ma perché a noi non ci facevi fare/ usare/ giocare con queste cose che dai ad Elia?" sono all'ordine del giorno.

lunedì 6 marzo 2017

Pyssla


Da quando è passata a casa nostra Oma (mia madre) con due grandi contenitori di perline, è scoppiata la Pyssla-mania da queste parti. 
Per chi non le conosce sono delle perline di plastica di materiale riciclato, che, usate insieme a degli appositi supporti e un ferro da stiro, permettono di creare delle simpatiche figure di plastica. 

venerdì 3 marzo 2017

Attività bimbi in cucina (2-3 anni)


La maggior parte dei bambini adora aiutare in cucina...forse già solo perchè è lì che la mamma passa la maggior parte del tempo e perchè si sentono profumi di cose buone e si possono sempre assaggiare tanti cibi.
Con tutti e tre i miei figli ho iniziato presto a impastare pizzette e a sfornare biscotti, ma le attività che si possono fare in cucina non si limitano solo a questo!

Ecco ad esempio una lista di tutte le cose che un bambino intorno ai 2-3 anni può cominciare a fare in cucina (aggiungetene nei commenti se ne dovessi aver dimenticato qualcuna!):

sabato 25 febbraio 2017

Caro diario....aria di primavera


C'è aria di primavera da queste parti, ne abbiamo approfittato stamattina per dare nuovo lustro al nostro balcone che d'inverno diventa sempre qualcosa di simile ad una discarica: secchi dell'immondizia mollati lì, vasi incolti e pieni di erbacce e, in più, il macello che fanno i nostri amici uccelli con il cibo che mettiamo loro a disposizione. 
Abbiamo quindi svuotato vasi, mescolato terra vecchia e nuova e poi ci siamo dati da fare 
per piantare i bulbi estivi (ad esempio le Dalie) e dei fiorellini primaverili...